Idrografia

Le caratteristiche idrogeografiche del territorio di Cursi risultano notevolmente influenzate dalle locali condizioni di assetto strutturale, dalle caratteristiche di permeabilità delle formazioni affioranti e da un sensibile sviluppo di fenomeni carsici, quest’ultimo favorito probabilmente da una lunga persistenza dell’area in condizioni di ambiente sub-aereo.

L’idrografia superficiale è in pratica del tutto assente: le acque pluviali incidenti sull’area percorrono infatti di norma dei tragitti molto brevi, generalmente in direzione delle più vicine strutture assorbenti di origine carsica.

Sul fondo di tutte le doline, al di sotto della coltre detritico-colluviale, sono infatti di norma presenti strutture in grado di favorire l’assorbimento concentrato dalle acque superficiali: può trattarsi sia di un sistema di grosse fratture beanti, comunicanti a loro volta con cavità ipogee, sia dell’imbocco di una vera e propria cavità a prevalente sviluppo verticale (inghiottitoio).

Il fenomeno carsico influenza quindi in maniera sensibile sia il deflusso delle acque superficiali che le modalità di infiltrazione di quelle ipogee, conferendo alle formazioni mioceniche un grado di permeabilità complessivamente elevato.